Il Museo Nazionale è diventato teatro della sfilata della stilista Cristina Rocca.
La meravigliosa sala all’ombra di San Vitale ha ospitato i modelli in tessuti impalpabili, freschi e vaporosi, dai colori vivaci e solari
Chiffon, georgettes e organza in seta cotone e lino hanno preso corpo in abiti unici che richiamano antiche atmosfere.
Capi tradizionali vengono reinterpretati.
Le camicie a uomo diventano abbondanti e avvolgenti le gonne con ampie ruote toccano le caviglie.
Gli abiti a trapezio dal taglio deciso realizzati in tessuti ricamati tono su tono acquistano un sapore couture
Per la sera top e gonne a corolla, abiti in organza con fiori applicati e lunghi abiti con corpini aderenti.
La sposa infine è tutta assolutamente bianca… di un candore che va dall’ottico al bianco seta con sottilissimi fili dorati. Abiti emazionanti che accompagnano la nostra fantasia. Strascichi in organza, tulle e chiffon rinnovati per la loro leggerezza rifiniscono abiti preziosi nella loro lavorazione sartoriale.

CATEGORIE